English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified

viernes, 15 de abril de 2011

SUI COLORI. GEOFISIOBIOPSICOTERAPIA




SUI COLORI.

GEOFISIOBIOPSICOTERAPIA


D-. Mi piacerebbe sapere di più sui colori sulla gamma dei colori.

E-. I colori sono vibrazioni. Fotoniche, ma anche così sono vibrazioni.


D-. Però mi piacerebbe sapere se hanno relazione con le note musicali, dato che in realtà ci sono sette note musicali e sette colori primari. Per esempio, come se il rosso fosse sulla stessa frequenza del "DO" e così via.

E-. Vedi?
 Ognuno di noi ha una particolare predilezione per una particolare frequenza.

A Me piace l'azzurro ha una vibrazione che mi attrae molto. In effetti io uso un sacco di vestiti azzurri, non potrei usare quelli marroni, dal momento che non è il mio colore.

Il nero ancora meno. 
Il Bianco mi preoccupa, perché mi fa diventare apatico, come i pazienti diventano apatici davanti ai camici dei medici.

I medici non devono indossare il camice bianco, ma altri colori, azzurro, celeste,giallo, alcuni di questi, meno il bianco perché deprime.

Il verde è rilassante, ci sono colori che ....., il rosso è dinamico e stimola il sistema nervoso.

Comunque, tutto il colore ha la sua frequenza in relazione all'attività fisica e psichica dell'uomo.
 Perciò se si ha una certa tendenza , vi è un determinato colore, dato che contiene una determinata qualità psicofisica particolare che fa riferimento a un colore.

Il colore ha una grande importanza. 
Anche curativa.
Ad esempio, se sei malato e indossi un colore che non ti piace molto, il male si aggrava, oppure non ti riabilita tanto facilmente, se invece tu indossi un colore che coincide con la tua frequenza, il male può subire una andamento più positivo.

D-. Pertanto, sì, possiamo contribuire a guarire indossando colori che sono piacevoli alla vista.

E-. Caspita, ma naturalmente!

In realtà la mia antica cura era la geofisiobiopsicoterapia che è stata fatta con colori magnetizzati.

Dopo , questa cura non l'ho più praticata, perché non è il tempo, forse un giorno quando ci sarà il nuovo regno .....

Geo significa Terra, questa maniera di guarire, si compone di elementi evoluzionati da un particolare colore basso magnetismo, dopo vengono dati all'individuo che ha una carenza di sangue o nel sistema nervoso.

Poi se messi questi colori a seconda della malattia, colori come il verde, rosso, giallo, il viola questo colore è molto importante.

Ci sono colori adatti per rigenerare una particolare parte fisica e mentale, dato che anche l'energia vitale, può essere carente e si può reintegrarla rapidamente in movimento.

Uno di questi elementi, a prescindere del colore è l'acqua magnetizzata ,la quale, se si pone dopo il colore allora è ancora meglio. 

Ma io non sto dicendo di farlo, dato che possono essere messi colori con additivi chimici inappropriati, e invece di fare il bene fanno male, si devono sempre mettere colori naturali.

Questa è l'unica fonte di ricchezza della quale poterci servire, portare l'acqua, ovvero fare l'alchimia dell'acqua naturale. Questo è ciò che , dovrebbero fare tutti perchè è veramente una fonte di ricchezza incredibile.

Anche l'uso energetico delle mani.
Questo è molto importante, ma dobbiamo prestare attenzione perchè, non è molto comune questa applicazione, massimo due o tre volte al giorno, ma non di più perchè ha una dispersione enorme di energia.
In modo che sia , sicuramente benefica al 100%.

Esiste anche un "Circuito chiuso" che lo si applica a se stesso, e si realizza mettendo la mano destra sulla fronte e la sinistra dove è necessario.
Il "circuito chiuso" porta con sé un gran bene, certo non è come quando l'emissione viene da un'altra persona

D- E' importante che la mano si ponga sulla fronte?

E- Sì, dato che è l'ipofisi che accellera l'energia.

D- Ma è importante che sia la destra che deve essere messa sulla fronte?

E- Sì, è importante anche questo sistema, mettere la mano destra sulla fronte e toccare con l' altra la parte inferma, o altrimenti, le due parti sulla parte malata. Quando è un "circuito chiuso" è importante mettere la mano sulla fronte e l'altra mano deve toccare la parte inferma.

D-.Quando è " circuito chiuso" si devono fregare le mani.

E-.No, nel circuito chiuso non è necessario, tuttavia se tu esegui un'applicazione a un'altra persona, è buono eccitare l' energia per renderla più efficace e per riuscire a riscaldare le mani.

D-.Allora non si riscaldano quando lo facciamo noi stessi.

E-. Non importa. Nel "circuito chiuso" non importa, l'effetto è fugace, non è così prepotente come quando si agisce direttamente sopra gli altri. 
Questo dovrebbe essere praticato frequentemente, non dimenticate di insegnarlo ai vostri figli.

Se sapessi i benefici che essa comporta è incredibile, veramente incredibile. 
Come l'acqua caricata.
L'acqua caricata e bevuta a digiuno è benefica al cento per cento. Certo, non è possibile imporre questo a tutti. Uno deve sentirlo di farlo. 
Se una persona sente di farlo avrà un beneficio al cento per cento. 
Se viene fatto senza entusiasmo vero,è meglio non farlo.

D-. Abbiamo tutti la possibilità di caricare l'acqua?

E-.Bene, si deve avere un'energia piuttosto prepotente nelle mani per caricare l'acqua.
 Normalmente si deve avere una temperatura nelle mani abbastanza forte. 
Questo non è consigliabile per le donne di caricare l'acqua, perché le donne hanno distonie proprie specifiche, l'applicazione delle mani, sì, almeno cinque giorni prima e cinque giorni dopo le mestruazioni.
È necessario disporre di caratteristiche specifiche per ricaricarla, perché se non si dispone di queste caratteristiche, semplicemete permane come acqua semplice. Si deve avere una forte capacità di magnetizzare l'acqua.

Adesso ragazzi è l'ora di salutarci, avete da fare molta strada. Siate prudenti, meglio arrivare un'ora dopo che non arrivare mai eh? Mi permetto di salutare tutti e di dirvi che vi abbraccio affettuosamente, esortandovi ad essere prudenti, perchè i tempi sono difficili e non lasciatevi trasportare dalle forze che possono scoraggiare la vostra dignità spirituale.

Eugenio Siragusa incontro del 18 agosto 1983.


Consultas, preguntas, comentarios dirigirse a:       antoniopastor555@gmail.com
trucos blogger